La riforma del diritto fallimentare introduce rilevanti novità che possono essere alla base di un significativo mutamento nell’atteggiamento dei creditori coinvolti in crisi aziendali. In ragione delle tutele introdotte dalla nuova legge, in termini di esenzione dalla revocatoria fallimentare, gli accordi stragiudiziali rispettosi di determinati requisiti hanno la possibilità di trovare in futuro una diffusione su larga scala, contemperando le esigenze di recupero della capacità produttiva dell’impresa, da un lato, e di soddisfacimento delle richieste delle banche, dall’altro. L’efficacia di suddetti strumenti privatistici di risanamento aziendale potrebbe essere incrementata attraverso ulteriori opportuni interventi legislativi volti ad eliminare taluni aspetti problematici presenti nella normativa in oggetto. In tale contesto il rapporto banca-impresa in Italia dovrebbe modificarsi nella struttura e nell’intensità, tendendo verso un modello di relationship banking, che potrebbe concorrere sia alla riduzione del numero di default sia a una più agevole ristrutturazione delle imprese in crisi. Il libro affronta le principali problematiche connesse al ruolo che potrà essere assunto dalle banche e alle potenziali funzioni svolte dalle stesse nel risanamento stragiudiziale delle imprese.

Banche, imprese in crisi e accordi stragiudiziali di risanamento. Le novità introdotte dalla riforma del diritto fallimentare

FACCINCANI, Lorenzo
2007

Abstract

La riforma del diritto fallimentare introduce rilevanti novità che possono essere alla base di un significativo mutamento nell’atteggiamento dei creditori coinvolti in crisi aziendali. In ragione delle tutele introdotte dalla nuova legge, in termini di esenzione dalla revocatoria fallimentare, gli accordi stragiudiziali rispettosi di determinati requisiti hanno la possibilità di trovare in futuro una diffusione su larga scala, contemperando le esigenze di recupero della capacità produttiva dell’impresa, da un lato, e di soddisfacimento delle richieste delle banche, dall’altro. L’efficacia di suddetti strumenti privatistici di risanamento aziendale potrebbe essere incrementata attraverso ulteriori opportuni interventi legislativi volti ad eliminare taluni aspetti problematici presenti nella normativa in oggetto. In tale contesto il rapporto banca-impresa in Italia dovrebbe modificarsi nella struttura e nell’intensità, tendendo verso un modello di relationship banking, che potrebbe concorrere sia alla riduzione del numero di default sia a una più agevole ristrutturazione delle imprese in crisi. Il libro affronta le principali problematiche connesse al ruolo che potrà essere assunto dalle banche e alle potenziali funzioni svolte dalle stesse nel risanamento stragiudiziale delle imprese.
8814135673
Banche; imprese in crisi; accordi stragiudiziali di risanamento
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/309394
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact