Il ritardo mentale ad impronta evolutiva in età pediatrica: aspetti in risonanza magnetica