La città di Modena da san Geminiano (397) al duomo di Lanfranco e Wiligelmo