All'ombra di Babele: mito, “popolo” e filosofia