Nome, memoria, spettacolo. L’evento del sopravvissuto