Jacob Grimm nei suoi rapporti con gli studiosi italiani