L’autore e i codici. Mobilità del testo snorriano nella tradizione dell’Edda