I filosofi antichi nel pensiero di Simone Weil e Hannah Arendt