Immagini della soggettività in Cartesio e in Wittgenstein