Il contributo mette in luce, alla luce della recente storiografia sul tema, il controllo che la signoria scaligera attuò a partire dalla seconda metà del Duecento sulle istituzioni ecclesiastiche veronesi, approfittando dello stato di grave debolezza politica in cui si trovava l'episcopato a causa della dominazione ezzeliniana sulla città dell'Adige.

Le elezioni vescovili: il caso di Verona scaligera

ROSSI, Mariaclara
1988

Abstract

Il contributo mette in luce, alla luce della recente storiografia sul tema, il controllo che la signoria scaligera attuò a partire dalla seconda metà del Duecento sulle istituzioni ecclesiastiche veronesi, approfittando dello stato di grave debolezza politica in cui si trovava l'episcopato a causa della dominazione ezzeliniana sulla città dell'Adige.
Vescovi; verona scaligera; storia della chiesa
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/239511
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact