«Le gerarchie ed i suoi ordini». Francesco Ottavio Magnocavalli e la coscienza nobiliare