Spazio e mito nella "Figlia del capitano" di Puskin