La scuola come luogo di mediazione e di inclusione: uno sguardo antropologico