Lo scritto esamina il significato della presunzione di vessatorietà dettata dalla disciplina di tutela dei consumatori per le clausole di tacita proroga e rinnovazione del contratto che prevedano un termine eccessivamente anticipato a danno del consumatore per la dichiarazione di proroga o rinnovazione.

Commento all’art. 1469-bis, comma 3°, n. 9, c.c.,

TROIANO, Stefano
1999

Abstract

Lo scritto esamina il significato della presunzione di vessatorietà dettata dalla disciplina di tutela dei consumatori per le clausole di tacita proroga e rinnovazione del contratto che prevedano un termine eccessivamente anticipato a danno del consumatore per la dichiarazione di proroga o rinnovazione.
8813209746
clausole vessatorie; contratti con i consumatori; tacita proroga e rinnovazione
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/23568
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact