Il console di giustizia milanese Oberto dall'Orto intorno alla metà del sec. XII prende l'iniziativa di redigere per iscritto le consuetudini feudali dell'area padana che egli conosce bene ed applica nella sua attività di giudice. Tale redazione va incontro alle esigenze di maggiore certezza manifestate dalla vita cittadina e consente di affrontare il problema vitale del rapporto tra diritti particolari e consuetudinari, come quello feudale, e diritto romano giustinianeo, che si sta di nuovo studiando a Bologna.

Oberto Dall'Orto "multarum legum doctus auctoritate" e le origini della feudistica

ROSSI, Giovanni
2003

Abstract

Il console di giustizia milanese Oberto dall'Orto intorno alla metà del sec. XII prende l'iniziativa di redigere per iscritto le consuetudini feudali dell'area padana che egli conosce bene ed applica nella sua attività di giudice. Tale redazione va incontro alle esigenze di maggiore certezza manifestate dalla vita cittadina e consente di affrontare il problema vitale del rapporto tra diritti particolari e consuetudinari, come quello feudale, e diritto romano giustinianeo, che si sta di nuovo studiando a Bologna.
9788815089823
diritto feudale; Oberto dall'Orto; diritto romano; consuetudini; libri feudorum
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/19063
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact