Il lavoro si propone di cogliere gli aspetti più rilevanti delle condizioni economiche e sociali di Verona e del suo territorio nell’età della Restaurazione. Si è inteso evidenziare l’evoluzione demografica e il tessuto economico della città, senza trascurare il ruolo cardine dell'agricoltura e la posizione della possidenza, alla luce delle grandi trasformazioni in atto in ambito europeo. E' stato evidenziato peso del commercio, influenzato dalle relazioni di dipendenza con l’Austria e, nell’ambito urbano, condizionato dalla massiccia presenza di truppe austriache, che richiedevano prestazioni e servizi. Ampio spazio è stato riservato all'analisi della situazione dell’industria: alle attività artigianali tradizionali e alle nuove imprese, alle iniziative volte a modernizzare il settore manifatturiero. Si è voluto indagare in modo approfondito il rilevante impegno austriaco nel promuovere varie ed importanti opere pubbliche, che hanno inciso profondamente nel tessuto urbano e territoriale veronese. Con particolare riguardo alla bonifica delle Valli Grandi Veronesi e alle costruzioni ferroviarie. Sulla base di ampie indagini archivistiche si è potuto proporre una lettura originale dell'economia e della società veronese, evidenziando sia gli aspetti di crescita che le difficoltà del periodo della Dominazione austriaca. L'immagine della città e del suo territorio, che ne è emersa appare tra luci ed ombre, ma si discosta dalla visione tradizionalmente negativa e riduttiva di tutto il periodo, che ha caratterizzato in modo determinante gli studi precedenti.

Tra città e campagna in epoca austriaca. Aspetti e problemi della società veronese sotto la dominazione asburgica(1814-1866).

FERRARI, Maria Luisa
2003

Abstract

Il lavoro si propone di cogliere gli aspetti più rilevanti delle condizioni economiche e sociali di Verona e del suo territorio nell’età della Restaurazione. Si è inteso evidenziare l’evoluzione demografica e il tessuto economico della città, senza trascurare il ruolo cardine dell'agricoltura e la posizione della possidenza, alla luce delle grandi trasformazioni in atto in ambito europeo. E' stato evidenziato peso del commercio, influenzato dalle relazioni di dipendenza con l’Austria e, nell’ambito urbano, condizionato dalla massiccia presenza di truppe austriache, che richiedevano prestazioni e servizi. Ampio spazio è stato riservato all'analisi della situazione dell’industria: alle attività artigianali tradizionali e alle nuove imprese, alle iniziative volte a modernizzare il settore manifatturiero. Si è voluto indagare in modo approfondito il rilevante impegno austriaco nel promuovere varie ed importanti opere pubbliche, che hanno inciso profondamente nel tessuto urbano e territoriale veronese. Con particolare riguardo alla bonifica delle Valli Grandi Veronesi e alle costruzioni ferroviarie. Sulla base di ampie indagini archivistiche si è potuto proporre una lettura originale dell'economia e della società veronese, evidenziando sia gli aspetti di crescita che le difficoltà del periodo della Dominazione austriaca. L'immagine della città e del suo territorio, che ne è emersa appare tra luci ed ombre, ma si discosta dalla visione tradizionalmente negativa e riduttiva di tutto il periodo, che ha caratterizzato in modo determinante gli studi precedenti.
Agricoltura; industria; Lombardo-Veneto; storia della città; commercio; bonifiche; setificio
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/18145
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact