Dalla fine della guerra civile alla postmodernità: il teatro