Autorappresentazione aristocratica e committenza letteraria fra imperatori e principi