Medicina generale e psichiatria. Promuovere le convergenze