Il contributo focalizza i cambiamenti terminologici tra le edizioni del Nuovo saggio di Antonio Rosmini, dalla prima edizione, 1830, all'ultima, 1853-54 e chiarisce le ragioni teoretiche di tali cambiamenti nel passaggio da un'impostazione ancora vicina al linguaggio di Locke all'oggettivismo di taglio platonico dell'idea dell'essere rosminiana

“Oggetto” e “termine” nel Nuovo Saggio (1830-1853) di Antonio Rosmini

Marcolungo
2021

Abstract

Il contributo focalizza i cambiamenti terminologici tra le edizioni del Nuovo saggio di Antonio Rosmini, dalla prima edizione, 1830, all'ultima, 1853-54 e chiarisce le ragioni teoretiche di tali cambiamenti nel passaggio da un'impostazione ancora vicina al linguaggio di Locke all'oggettivismo di taglio platonico dell'idea dell'essere rosminiana
9788857588230
Rosmini, Oggetto, Nuovo saggio
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
MARCOLUNGO COLONNELLO FESTSCHRIFT.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Copyright dell'editore
Dimensione 383.66 kB
Formato Adobe PDF
383.66 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/1079066
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact