L’active learning è uno strumento accreditato all’interno della Teacher Education grazie alla sua capacità di coniugare un’acquisizione di conoscenza non eterodiretta con lo sviluppo di competenze sia tecniche che trasversali (White et al, 2016; Daouk, Bahous e Bacha, 2016). Nonostante tale efficacia sia accreditata da numerose ricerche empiriche (Michael, 2006; Bernstein, 2018), esistono tuttavia degli aspetti che possono depotenziarne l’impatto. Uno di questi è legato al senso di disorientamento e alla conseguente resistenza al cambiamento che talvolta può derivare dall’aderire a un framework che, per sua natura, chiede sia ai docenti che agli studenti di uscire da dinamiche e ruoli “consueti” per sperimentare un nuovo modo di “agire” la didattica (Owens et al., 2020). Come promuovere, dunque, l’active learning all’interno della Teacher Education riducendo tali effetti ostatiti? Una proposta concreta può essere l’adozione del framework offerto dal co-creating teaching and learning. Questa espressione si riferisce a un vasto range di attività didattiche che prevedono una “collaborazione significativa tra studenti e docenti, assegnando agli studenti un ruolo più attivo non solo nel processo di apprendimento, ma anche nella definizione delle risorse e delle strategie didattiche in accordo con il personale accademico” (Bovill et al., 2016, p. 197).

Un’esperienza di co-creating learning and teaching nella formazione degli insegnanti

R. Silva
2022

Abstract

L’active learning è uno strumento accreditato all’interno della Teacher Education grazie alla sua capacità di coniugare un’acquisizione di conoscenza non eterodiretta con lo sviluppo di competenze sia tecniche che trasversali (White et al, 2016; Daouk, Bahous e Bacha, 2016). Nonostante tale efficacia sia accreditata da numerose ricerche empiriche (Michael, 2006; Bernstein, 2018), esistono tuttavia degli aspetti che possono depotenziarne l’impatto. Uno di questi è legato al senso di disorientamento e alla conseguente resistenza al cambiamento che talvolta può derivare dall’aderire a un framework che, per sua natura, chiede sia ai docenti che agli studenti di uscire da dinamiche e ruoli “consueti” per sperimentare un nuovo modo di “agire” la didattica (Owens et al., 2020). Come promuovere, dunque, l’active learning all’interno della Teacher Education riducendo tali effetti ostatiti? Una proposta concreta può essere l’adozione del framework offerto dal co-creating teaching and learning. Questa espressione si riferisce a un vasto range di attività didattiche che prevedono una “collaborazione significativa tra studenti e docenti, assegnando agli studenti un ruolo più attivo non solo nel processo di apprendimento, ma anche nella definizione delle risorse e delle strategie didattiche in accordo con il personale accademico” (Bovill et al., 2016, p. 197).
978-88-6760-944-4
Teacher education; Co-creating teaching and learning; Active Learning; Teaching innovation
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/1074678
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact