Il rombo dei cannoni della Grande Guerra incoraggia la produzione di pellicole interventiste anche nel nostro Paese. Nel Regno d’Italia, ufficialmente neutrale, vengono prodotti alcuni film di soggetto irredentista, senza troppi scrupoli di sorta contro l’ormai scomodo alleato austriaco. I protagonisti sono Oberdan, D’Annunzio e Maciste, ovvero storia, attualità e finzione cinematografica: mitografia incisiva e utile a un più alto ideale, almeno secondo la retorica d’epoca. La riconquista delle terre italofone è vista come una sorta di IV guerra d’Indipendenza atta a concludere il progetto unitario iniziato col Risorgimento ottocentesco.

Maciste a Quarto. Propaganda interventista nei film di ambientazione risorgimentale (1915)

Lotti Denis
2014-01-01

Abstract

Il rombo dei cannoni della Grande Guerra incoraggia la produzione di pellicole interventiste anche nel nostro Paese. Nel Regno d’Italia, ufficialmente neutrale, vengono prodotti alcuni film di soggetto irredentista, senza troppi scrupoli di sorta contro l’ormai scomodo alleato austriaco. I protagonisti sono Oberdan, D’Annunzio e Maciste, ovvero storia, attualità e finzione cinematografica: mitografia incisiva e utile a un più alto ideale, almeno secondo la retorica d’epoca. La riconquista delle terre italofone è vista come una sorta di IV guerra d’Indipendenza atta a concludere il progetto unitario iniziato col Risorgimento ottocentesco.
9788896013885
Divismo
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/1062989
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact