1. C. cost. n. 33 del 2021. – 2. Il giudice a quo: la I sez. civ. della Cassazione dalla sent. n. 19599 del 2016 all’ord. n. 8325 del 2020. – 3. Il Protocollo 16 tra mancata ratifica e interpretazione convenzionalmente consolidata. – 4. Il preminente interesse del minore tra giudice comune (rectius: ufficiale di stato civile) e legislatore. – Postilla: sul Decreto della Corte d’Appello di Cagliari del 21 aprile 2021, a stretto seguito di C. cost. n. 32 del 2021.

Su alcuni recenti sviluppi giurisprudenziali in tema di PMA e riconoscimento della genitorialità intenzionale

fabio ferrari
2022-01-01

Abstract

1. C. cost. n. 33 del 2021. – 2. Il giudice a quo: la I sez. civ. della Cassazione dalla sent. n. 19599 del 2016 all’ord. n. 8325 del 2020. – 3. Il Protocollo 16 tra mancata ratifica e interpretazione convenzionalmente consolidata. – 4. Il preminente interesse del minore tra giudice comune (rectius: ufficiale di stato civile) e legislatore. – Postilla: sul Decreto della Corte d’Appello di Cagliari del 21 aprile 2021, a stretto seguito di C. cost. n. 32 del 2021.
978-88-495-4778-8
interesse del minore, maternità surrogata, gestazione per altri, legge 40, ordine pubblico internazionale, protocollo 16, discrezionalità del legislatore, sentenze additive, Decreto della Corte d’Appello di Cagliari del 21 aprile 2021
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/1059755
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact