Il saggio propone una lettura di alcuni testi della giurisprudenza romano-classica, per trarre da lì gli elementi essenziali rispetto a una riflessione intorno al "pactum de non petendo": la quesitone di fondo è se l’accordo di non chiedere produca effetti soltanto sul piano processuale o anche su quello sostanziale (segnatamente, in tema di interessi); ne emerge una riflessione che, più in generale, muove sul doppio piano dell’obbligazione e dell’azione.

SULLA RELAZIONE TRA PACTUM DE NON PETENDO E MORA: OVVERO RIFLESSIONI LIMINARI TRA OBBLIGAZIONE E AZIONE

dalla Massara, Tommaso
2021

Abstract

Il saggio propone una lettura di alcuni testi della giurisprudenza romano-classica, per trarre da lì gli elementi essenziali rispetto a una riflessione intorno al "pactum de non petendo": la quesitone di fondo è se l’accordo di non chiedere produca effetti soltanto sul piano processuale o anche su quello sostanziale (segnatamente, in tema di interessi); ne emerge una riflessione che, più in generale, muove sul doppio piano dell’obbligazione e dell’azione.
978-88-243-2705-3
Obbligazione, patto di non chiedere, mora
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
TdM_Cannata.pdf

solo utenti autorizzati

Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Accesso ristretto
Dimensione 186.44 kB
Formato Adobe PDF
186.44 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11562/1052858
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact