Analizzando le occorrenze più significative dei luoghi alpestri che popolano l’oltretomba della "Commedia" e che sono riconducibili a configurazioni geograficamente identificabili, il contributo intende fornire un’idea della complessità e della ricchezza di implicazioni di un aspetto centrale della poetica dantesca. Ricca di connotati simbolici connessi al processo di purgazione delle anime dei penitenti, la montagna diviene il fulcro di una particolare strumentazione retorica atta a rendere ciò che appare ineffabile; soprattutto nella seconda cantica, stante l’eccezionalità del Purgatorio, universo poetico e concreto insieme, la cui fisicità viene restituita attraverso similitudini che attingono sovente al repertorio montano. Del resto, fra i tratti più suggestivi del poema sono proprio le descrizioni di paesaggi alpini e appenninici (senza tuttavia dimenticare i rilievi ‘urbani’), i cui elementi, talvolta espressamente, attraverso il toponimo, talaltra in perifrasi, assumono significati diversi, funzionali alla presentazione di un personaggio o all’evocazione di precise coordinate storico-geografiche.

Il "dilettoso monte": note di geografia dantesca

Salvade'
2018

Abstract

Analizzando le occorrenze più significative dei luoghi alpestri che popolano l’oltretomba della "Commedia" e che sono riconducibili a configurazioni geograficamente identificabili, il contributo intende fornire un’idea della complessità e della ricchezza di implicazioni di un aspetto centrale della poetica dantesca. Ricca di connotati simbolici connessi al processo di purgazione delle anime dei penitenti, la montagna diviene il fulcro di una particolare strumentazione retorica atta a rendere ciò che appare ineffabile; soprattutto nella seconda cantica, stante l’eccezionalità del Purgatorio, universo poetico e concreto insieme, la cui fisicità viene restituita attraverso similitudini che attingono sovente al repertorio montano. Del resto, fra i tratti più suggestivi del poema sono proprio le descrizioni di paesaggi alpini e appenninici (senza tuttavia dimenticare i rilievi ‘urbani’), i cui elementi, talvolta espressamente, attraverso il toponimo, talaltra in perifrasi, assumono significati diversi, funzionali alla presentazione di un personaggio o all’evocazione di precise coordinate storico-geografiche.
9788857548517
Dante
Commedia
Montagna
Letteratura
Geografia
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Dante montagna.pdf

non disponibili

Descrizione: saggio
Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Accesso ristretto
Dimensione 228.27 kB
Formato Adobe PDF
228.27 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/1052475
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact