In questo breve saggio l'autrice si occupa di rintracciare l'evoluzione del concetto di romanzo e delle sue caratteristiche atraverso alcune opere chiave della produzione di Walter Benjamin. A partire da "Il concetto di critica nel Romanticismo tedesco" e attraverso "Le Affinità elettive di Goethe" fino a giungere a "Il narratore. Considerazioni sull'opera di Nikolaj Leskov", la forma romanzo sembra costituita da una componente finita e una infinita, in costante relazione dialettica tra loro.

Walter Benjamin e la forma romanzo tra finitezza e infinità

Diotto Caterina
Writing – Original Draft Preparation
2021

Abstract

In questo breve saggio l'autrice si occupa di rintracciare l'evoluzione del concetto di romanzo e delle sue caratteristiche atraverso alcune opere chiave della produzione di Walter Benjamin. A partire da "Il concetto di critica nel Romanticismo tedesco" e attraverso "Le Affinità elettive di Goethe" fino a giungere a "Il narratore. Considerazioni sull'opera di Nikolaj Leskov", la forma romanzo sembra costituita da una componente finita e una infinita, in costante relazione dialettica tra loro.
978-88-5757-250-5
Walter Benjamin
Literary Aesthetics
The Storyteller
Theory of the Novel
Teoria del Romanzo
Estetica letteraria
Il narratore
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Sotto_queste_forme_quasi_infinite_La_nar.pdf

accesso aperto

Descrizione: Copertina e indice della pubblicazione
Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Dominio pubblico
Dimensione 185.72 kB
Formato Adobe PDF
185.72 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11562/1052198
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact