"L'editoria non può essere lasciata nell'incorporeo". Storia del 2020 in Italia