«Ho pensato che non io...»: padri e poesia moderna