La malattia tra esperienza, narrazione e struttura sociale