Il tempo immobile della passione: Sacher-Masoch, Deleuze e la ritualità del dolore