Due ‘copioni’ modeniani: “Kean” e “Il cittadino di Gand”